Un giovane di 20 anni e’ morto dopo essere rimasto ustionato in varie pari del corpo nella serata di giovedì mentre accendeva un barbecue con l’alcol. E’ successo a Casoria, comune in provincia di Napoli.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casoria, intervenuti sul posto, il 20enne aveva poco prima acceso una griglia da barbecue, utilizzando l’alcool etilico per alimentare il fuoco. La fiammata di ritorno lo ha ustionato in varie parti del corpo. Inizialmente sembrava non fosse in pericolo di vita, poi è arrivata la notizia del decesso.

Secondo quanto riferito dai Carabinieri, dopo l’incidente il giovane e’ stato trasferito all’ospedale di Frattamaggiore, dove e’ stato intubato. Era stato predisposto il suo trasferimento all’ospedale Cardarelli di Napoli, nel reparto Ustioni, cosa che pero’ non e’ avvenuta perche’ il giovane purtroppo è deceduto.

Potresti leggere

Concorrenza sleale e una sentenza dietro la scomparsa di Antonio Barbiero. Il figlio Elio: “Questa giustizia ci sta togliendo la vita”

Scomparso Antonio Barbiero. L’imprenditore 66enne ci Caiazzo è scomparso dallo scorso venerdì. Nello stesso giorno la decisione dei giudici

Sarzana, donna trovata morta e in un lago di sangue: la testimonianza

Il cadavere seminudo di una donna, probabilmente straniera, dall’apparente eta’ di 30-40…

No alle armi nucleari, si ai droni kamikaze: così la Cina rifornisce la Russia

L’esercito russo è impegnato in trattative con la cinese Xi’an Bingo Intelligent…