Sono le otto di sera e una signora, 46enne, sta passeggiando tranquillamente per viale Kennedy, a Napoli, nel quartiere Fuorigrotta. Per strada c’è tanta gente, una coppia si avvicina a una donna e in un primo momento la minaccia, chiedendole di dar loro i soldi.

Al suo rifiuto, la scaraventano a terra e la prendono a calci. Tutto questo per rubarle 30 euro. La donna si rialza e cerca aiuto. Fortunatamente in quel momento, una pattuglia del nucleo operativo – aliquota PMZ- della Compagnia Carabinieri di Bagnoli percorre proprio viale Kennedy. La donna attira la loro attenzione e gli racconta la rapina ed il pestaggio subìto.

I Carabinieri allertano il 118 e si mettono alla ricerca dei due malviventi. Hanno la descrizione fornita dalla donna e dopo pochi minuti i due vengono rintracciati. Sono ancora vicini al luogo della rapina quando i Carabinieri li arrestano. Si tratta di un 40enne del posto già noto alle forze dell’ordine e della compagna 37enne incensurata. L’uomo si trova nel carcere di Poggioreale mentre la donna nel carcere di Pozzuoli, entrambi in attesa di giudizio

Potresti leggere

Comunali, Maresca non vuole etichette di partito

“Sono sempre stato oltremodo chiaro, il nostro è un progetto civico che…

Brindisi, tenta di uccidere la moglie e si suicida

Tenta di uccidere la moglie e si suicida. È accaduto nella città pugliese. L’uomo ha usato un coltello e poi si è impiccato

Agguato a Napoli e gente in fuga dopo spari al bar: la città è fuori controllo

Prima gli spari nei pressi di piazza Trieste e Trento, con le persone sedute ai tavolini dei bar che…