Ha spinto il nipotino per evitare che il camion travolgesse anche lui. E’ morta così una donna di 73 anni questa mattina, 9 gennaio, poco dopo le 8 a Casatenovo, centro della Brianza in provincia di Lecco. Troppo gravi le ferite riportate nell’impatto con un tir avvenuto mentre stava attraversando, con il bimbo di 8 anni, sulle strisce pedonali. La donna, Carla Viganò, pensionata, stava accompagnando il nipotino a scuola dopo le festività natalizie quando è stata investita dal mezzo pesante guidato da un autista spagnolo.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, che indagano sull’accaduto, mentre attraversava la strada insieme al nipote, la donna si sarebbe accorta di una manovra improvvisa del camionista e avrebbe spinto il bambino evitando che il mezzo pesante lo investisse. Un gesto protettivo che però non è bastato a salvare la sua di vita. Il piccolo, illeso, è stato soccorso da alcuni volontari accorsi insieme alle forze dell’ordine. Inutili invece i tentativi di soccorrere la nonna, assistita in primis da una infermiera che stava rientrando a casa dal turno di notte. La donna purtroppo è morta sul colpo nonostante il tempestivo arrivo dei sanitari di Areu.

La posizione del camionista è al vaglio dell’autorità giudiziaria. L’uomo verrà denunciato per omicidio stradale in attesa dei risultati dei test alcolemici e tossicologici che, in caso di esito positivo, potrebbero aggravare la sua posizione. Si tratta del secondo pedone morto in un incidente stradale in Brianza nelle ultime 24 ore: domenica sera sulla Sp 54 a Cernusco Lombardone ha perso la vita l’87enne Carlo Fumagalli.

Potresti leggere

Pusher a 15 anni, scatta il blitz e il padre prova a farlo scappare

A 15 anni vende tutti i tipi di droga, dalla cocaina al…

Minicar contro muro per evitare gatto: muore 15enne, grave la sorella

Per evitare un gatto perde il controllo della minicar che finisce contro un muro ribaltandosi. Dramma in provincia…

Allerta arancione a Ischia, residenti non lasciano zona rossa: “Rischio nuove frane”

Allerta meteo arancione su Napoli, e soprattutto, Ischia, e torna la preoccupazione…