“Il silenzio è tradimento”. Harryruota di scorta” della famiglia reale ma “vorrei riavere indietro mio padre, vorrei riavere mio fratello”. Sono solo alcune anticipazioni dell’intervista del figlio minore di Carlo e Diana all’emittente Itv che andrà in onda domenica 8 gennaio, anche sulla Cbs, a due giorni dall’uscita dell’autobiografia “Spare – La riserva” scritta insieme al premio Pulitzer J.R. Moehringer per il colosso del libro Penguin Random House.

Nel trailer diffuso nelle scorse ore, Harry, 38 anni, si scaglia soprattutto contro il fratello William e con la moglie Kate Middleton mentre tratterebbe con meno rancore il papà, oggi re Carlo III. “Non doveva finire così”, dice ancora il duca di Sussex, aggiungendo di volere “una famiglia, non una istituzione”. Harry afferma anche che “loro pensano sia meglio dipingerci come i cattivi” e che “non hanno nessuna volontà di riconciliazione”. Il riferimento è alla casa reale che per sei anni non ha fatto nulla per proteggere lui e la moglie Meghan dalle “menzogne” della stampa.

L’intervista è stata realizzata in California, dove il principe vive con i figli e la moglie Meghan, in seguito alla decisione di abbandonare i doveri reali. Harry è stato intervistato da Tom Bradby, il conduttore di News at 10. “Vorrei riavere mio fratello”, confida al giornalista vicino ai fratelli Windsor da quando negli anni ’90 era Royal Correspondent.

Per il minore dei figli di Carlo e Diana, “non avrebbe dovuto finire cosi”. Harry allude, in entrambi i trailer, “alle fughe di notizie e alle notizie false” diffuse da Buckingham Palace e parla di giornalisti letteralmente “imboccati” per raccontare la versione del Palazzo.

Potresti leggere

Usa, strage alle parate per il 4 luglio: arrestato un sospettato

Dopo una caccia all’uomo durata otto ore, la polizia ha arrestato il…

Festival di Sanremo, vincono Mahmood & Blanco: il trionfo della coppia all’Ariston

Il vincitore del Festival di Sanremo 2022. È finito il 72° Festival della canzone italiana. È stata l’edizione dei record

Famiglie gay, la decisione dell’Ue: “Riconoscere genitori omosessuali”

I genitori dello stesso sesso e i loro figli dovrebbero essere riconosciuti…