“La Russia sta completando un genocidio“. E’ l’attacco del presidente Volodomyr Zelensky nel corso di una conferenza stampa a quattro giorni dall’invasione russa in Ucraina. “Ciò che gli occupanti fanno a Charkiv, Okhtyrcí, Kiev, Odessa e altre città e villaggi, hanno le caratteristiche di un genocidio e devono attirare l’attenzione di un tribunale internazionale. Hanno mentito sul fatto che non avrebbero toccato i civili, ma dalle prime ore dell’invasione le truppe russe hanno attaccato le infrastrutture civili. Hanno deliberatamente scelto tattiche per colpire le persone e tutto ciò che rende la vita normale: elettricità, ospedali, case”. Poi aggiunge: “La notte è stata brutale, sono state attaccate anche le ambulanze”.

Il riferimento è agli episodi avvenuti nelle ultime ore. A Kharkiv, nel corso di un pesante bombardamento russo, è stato distrutto un gasdotto, provocando una gigantesca esplosione e un incendio. Un missile, inoltre, ha colpito anche un palazzo di 9 piani, uccidendo una donna. A Kiev i russi hanno colpito un ospedale pediatrico che ospita bambini oncologici. Uno di loro è morto (insieme a due adulti) altri due piccoli sono rimasti feriti. Nel bombardamento di due giorni fa, un missile ha centrato in pieno un palazzo residenziale a Kiev: per fortuna non sono state provocate vittime.

Secondo Zelensky, Mosca si sta “vendicando” e le sue truppe hanno deciso di attaccare i civili. Lo stesso leader ucraino lancia poi un appello a “tutti i cittadini del mondo, gli amici dell’Ucraina, per la pace e la democrazia”. “Chiunque voglia unirsi alla difesa dell’Ucraina, dell’Europa e del mondo può venire e combattere fianco a fianco con gli ucraini contro i criminali di guerra russi” aggiunge.

Potresti leggere

Regione Campania, nasce il gruppo di Calenda

Nasce il primo gruppo di Azione, il partito fondato da Carlo Calenda,…

Nato: “I missili sono ucraini”. Polonia e Usa: “Non ci sono prove del coinvolgimento di Mosca”

“Siamo in contatto diretto con i nostri alleati della Nato. Sottolineo: non…

Scontro tra due auto e un mezzo pesante sul tratto lucano dell’A2: muoiono due persone, ferite quattro

Ancora sangue sulle nostre strade. E’ tragico il bilancio di un incidente…