“Il tema” dell’intesa con Sinistra Italia e Verdi “riguarda il Pd. L’accordo +Europa/Azione e Pd e’ chiaro: Europa, Nato e agenda Draghi”, sono queste le parole di Emma Bonino,  in un’intervista con La Stampa.

La leader di +Europa ha voluto chiarire quali sono i termini dell’alleanza: “innanzitutto l’ancoraggio all’agenda Draghi, poi i diritti, i rigassificatori necessari per sganciarci dal gas russo e il termovalorizzatore per risolvere la questione dei rifiuti di Roma. E poi politiche di bilancio improntate alla responsabilita’, soprattutto verso le nuove generazioni”.

“Il Pd in questi tre anni ha preso una sbandata populista. Una mattina si e’ svegliato e ha scoperto che il M5S di Conte non era un riferimento per i progressisti, anzi – aggiunge -. Conte e’ stato il piu’ strenuo sostenitore dello stop alle armi all’Ucraina. E ho particolarmente apprezzato che Letta, nonostante il M5S, ha tenuto la barra dritta sul governo Draghi, sulla Nato, sulla Russia e sull’Ucraina”.

E su Di Maio chiarisce: “So che stanno negoziando tal diritto di tribuna – afferma – che non so bene cosa sia e non so se vale anche per Tabacci, ma veramente questo tema e’ compito di Letta, noi non c’entriamo niente”.

Potresti leggere

Salvini contro la liberalizzazione: “Chi si schiera per la droga libera responsabile morte migliaia di giovani”

Matteo Salvini ribadisce la posizione della Lega rispetto alla liberalizzazione della droga.…

Due bambini uccisi con bombe a grappolo

Due bambini sono rimasti uccisi da missili russi nel distretto di Belgorod-Dniester…

Crimi lo smemorato, e Conte fregato

La limitazione della platea elettorale agli iscritti al M5S da almeno sei…