droga

Spaccio di droga durante il lockdown. La merce arrivava a domicilio grazie a corrieri giovani e incensurati. Dalle prime ore del giorno, i carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo una serie di misure cautelari nei confronti di tredici italiani e un colombiano.

Sono ritenuti responsabili di concorso in traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine, condotta tra maggio e novembre 2020 dai carabinieri di Venaria Reale, ha portato alla luce l’esistenza di un’organizzazione che agiva nell’hinterland torinese, con base operativa nel quartiere Barriera Milano a Torino. Il gruppo riforniva di hashish e marijuana i pusher che consegnavano a domicilio, o in luoghi pubblici, le dosi ai clienti.

Durante l’inchiesta i militari dell’Arma hanno arrestato tre pusher e sequestrato complessivamente 10,5 chili di hashish e 1,4 chili di marijuana, oltre a mille euro ritenuti provento dell’attivita’ illecita.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Panettiere ucciso da moglie e figli che simulano scomparsa: l’orrore a Giffoni Valle Piana

Ucciso a coltellate dalla moglie e dai due figli, uno dei quali…

Nonno abusa della nipotina di 6 anni, il racconto della bimba ai genitori: arrestato orco

E’ accusato di atti sessuali con minorenne e corruzione di minorenne, un…

Ucraina, avviate 5600 inchieste per crimini di guerra

L’Ucraina ha avviato inchieste su circa 5.600 casi di possibili crimini di…