droga

Spaccio di droga durante il lockdown. La merce arrivava a domicilio grazie a corrieri giovani e incensurati. Dalle prime ore del giorno, i carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo una serie di misure cautelari nei confronti di tredici italiani e un colombiano.

Sono ritenuti responsabili di concorso in traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine, condotta tra maggio e novembre 2020 dai carabinieri di Venaria Reale, ha portato alla luce l’esistenza di un’organizzazione che agiva nell’hinterland torinese, con base operativa nel quartiere Barriera Milano a Torino. Il gruppo riforniva di hashish e marijuana i pusher che consegnavano a domicilio, o in luoghi pubblici, le dosi ai clienti.

Durante l’inchiesta i militari dell’Arma hanno arrestato tre pusher e sequestrato complessivamente 10,5 chili di hashish e 1,4 chili di marijuana, oltre a mille euro ritenuti provento dell’attivita’ illecita.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Il giallo di Denise Pipitone, pronto il testo per la commissione d’inchiesta alla Camera

Denise Pipitone è sparita da 17 anni, da quando il primo settembre…

Pregliasco ne è sicuro: “Il richiamo del vaccino ci sarà con o senza aggiornamento”

Il richiamo del vaccino anti-Covid si farà, ne è sicuro Fabrizio Pregliasco:…

Agguato di camorra a Ponticelli, uomo ucciso in auto

Agguato a Ponticelli, periferia est di Napoli, dove un uomo è stato…