Nella serata di martedì, i Carabinieri della Stazione di Agosta e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Subiaco sono intervenuti unitamente ai Vigili del Fuoco di Subiaco e in ausilio al personale medico del 118, in Agosta, presso l’abitazione di una donna che, in evidente stato di alterazione psico-fisica, si era barricata all’interno della propria abitazione rifiutandosi di aprire agli assistenti sociali per evitare di assumere la terapia farmacologica prescrittale.

Nonostante i ripetuti tentativi di persuaderla ad aprire il portone di casa, la donna, uscita da una finestra, si è arrampicata sul tetto di un’abitazione limitrofa, alto nella parte massima circa 15 metri dal suolo, tentando di allontanarsi.

In questa circostanza, due Carabinieri, uno dei quali libero dal servizio, accortisi dei movimenti della donna e valutato la situazione di imminente pericolo sia per lo stato di alterazione psico-fisica, sia per il maldestro tentativo di fuggire al buio sui tetti delle abitazioni, in maniera risoluta si arrampicavano a loro volta sul tetto di una vicina abitazione per poi saltare e raggiungerla su quello ove si trovava la donna, riuscendo a raggiungerla e metterla in sicurezza. Successivamente è stata affidata alle cure dei sanitari che l’hanno accompagnata presso l’Ospedale di Tivoli.

Potresti leggere

Napoli, rapina alle Poste: bandito via con oltre 50mila euro

Un uomo ha fatto irruzione da solo all’interno dell’ufficio postale facendosi consegnare direttamente…

Napoli, in migliaia per la manifestazione contro le mafie: il messaggio di Mattarella

Migliaia di persone in corteo a Napoli per gridare il loro no…

Anziani aggrediti in casa, morta una donna: fermata la figlia che non risponde ai pm

Un fermo del pm per omicidio e tentato omicidio è stato disposto…