Da anni sostiene di essere il figlio illegittimo del nuovo re Carlo III e della regina consorte Camilla. Sui social piange la morte “di mia nonna Lilibet, sono in lutto ma anche dispiaciuto perché è andata perduta un’altra opportunità di risolvere la questione pacificamente, nel modo giusto”. Lui si chiama Simon Charles Dorante-Day, ha 55 anni e da almeno tre dice di essere il figlio di Carlo e Camilla e chiede il test del Dna.

Padre di ben nove figli, l’uomo in questione, che di professione fa l’ingegnere, venne adottato pochi mesi dopo la nascita da una famiglia inglese che poi si è trasferita in Australia. Secondo la sua ricostruzione, i nonni adottivi Winifred ed Ernest avevano lavorato come cuoca e giardiniere a Buckingham Palace. Simon è nato a Gosport, un borgo dell’Hampshire, in Inghilterra ed è convinto di essere stato affidato in adozione dall’allora 18enne Camilla Shand. La figlia dei due collaboratori e suo marito, David Day, lo adottarono quando aveva solo 18 mesi e andarono a vivere in Australia, dove tuttora l’uomo risiede.

Camilla – sostiene il 55enne – era praticamente scomparsa dalle scene per nove mesi in quel periodo. Quando Simon venne al mondo, la regina Elisabetta era molto preoccupata che si venisse a conoscenza della nascita di un bebè al di fuori del matrimonio. Soprattutto se si considerano le date di nascita, Carlo e Camilla avrebbero avuto non più di 17 anni (lui) e 18 (lei). Uno scandalo insomma.

L’ingegnere britannico sostiene inoltre di “zigomi e denti tipici dei Windsor”. E i capelli? “Li ho ereditati da mia madre”. Per avvallare la sua ipotesi, Simon in passato si già è rivolto all’Alta Corte di Sidney presentando un documento di riconoscimento per stabilire se effettivamente tra lui e i duchi di Cornovaglia c’è un vincolo di parentela. Il suo obiettivo sarebbe quello di ottenere il test del DNA del Principe e della duchessa. L’uomo da tempo porta avanti la sua verità documentata da foto da giovane postate sui social che testimonierebbero la somiglianza con i presunti familiari.

Potresti leggere

Papa Francesco: “Fermate la guerra o metteremo fine al genere umano”

E’ un messaggio amaro quello lanciato da Papa Francesco nel giorno della resurrezione di…

Centrale nucleare attaccata e presa, Draghi: “Azione scellerata, dobbiamo agire con fermezza”

Draghi su Putin. La reazione del presidente del Consiglio in una nota ufficiale diffusa da Palazzo Chigi dopo l’attacco russo

Ancora bombe in Ucraina, attacchi russi su 7 regioni: un morto e 14 feriti

Una persona è morta e altre 14 sono rimaste ferite in seguito…